PEC: posina.vi@cert.ip-veneto.net (La casella di Posta Elettronica Certificata riceve esclusivamente da altre PEC)
Codice IBAN: IT 49 C 02008 88380 000003469734 | BIC Swift: UNCRITM1R66 | Codice univoco: UFJM3G

Versione accessibile

notturno-invernale-lago_Monica-Bedin.jpg

La chiesa parrocchiale

Dopo un'imponente opera di restauro e di consolidamento durata più di un anno, la chiesa parrocchiale di Posina, dedicata a Santa Margherita, ha riaperto le porte ai suoi fedeli. II tempio del Paese ha ritrovato la sua originaria bellezza, destando ammirazione ed entusiasmo in quanti vengono a visitarlo.
L'edificio, consacrato nel 1764, ha ora risolto i problemi di degrado dovuti ad infiltrazioni dal sottosuolo. Un attento intervento, infatti, ha permesso il risanamento

delle pareti e il restauro delle opere lignee. Un'occasione unica per ripristinare anche la finestra della facciata principale e restituire al pubblico l'antico fonte battesimale.
Una particolarità: questa chiesa si trova lungo l'antica Via dei Pastori che, dalla Lessinia, permetteva la transumanza fino ad Asiago. Ogni edificio di culto posto lungo questa strada è tuttora dedicato a Santa Margherita.
II sagrato della chiesa di S. Margherita è eletto a ricordare i molti cittadini emigrati. Al centro di questo spazio, oggi rinnovato e reso pedonale, è stata installata la statua bronzea "all'emigrante".

Qui sotto vi presentiamo una immagine interattiva a 360 gradi dell'interno della chiesa; un'altra veduta dell'esterno è attivabile cliccando qui. Per ritornare alla veduta dell'interno cliccare qui).

Unione Montana
Pasubio Alto Vic.no
Associazione dei 5
Comuni del Pasubio
Ecomuseo della
Grande Guerra
Incontri italo-
austriaci della pace
De.Co. vicentine
comune di Posina
Marchio Prodotto
della Val Posina